Prodotti serie EKO DIAP

/Prodotti serie EKO DIAP
Prodotti serie EKO DIAP 2017-11-19T10:20:07+00:00

I chiusini in ghisa sferoidale serie EKO DIAP® sono il frutto di anni di esperienza da parte di operatori specializzati nel settore. La gamma di caditoie e chiusini in ghisa sviluppata copre tutte le esigenze in termini di portate e di dimensioni (dalla classe B 125 alla D 400 con dimensioni fino a 1.200 mm di ingombro esterno). Le caditoie e i chiusini in ghisa sferoidale della serie EKO DIAP® rispondono alla normativa vigente in materia (UNI EN 124:1995) e garantiscono un elevato standard di sicurezza e di affidabilità. Il nostro personale è a disposizione per sviluppare chiusini e caditoie personalizzati (scritte e dimensioni particolari) e soluzioni adatte ad ogni esigenza.

Voce di capitolato chiusini in ghisa serie EKO DIAP

Fornitura di chiusino antiodore tipo EKO DIAP ….. o equivalente, in ghisa sferoidale 500-7/GJS 500-7 a norma ISO 1083 (1987)/EN 1563 conforme alla classe D 400 della norma EN 124 ed al marchio qualità prodotto, rilasciato da organismo di certificazione indipendente accreditato per la Certificazione Qualità prodotto di dispositivi di chiusura e coronamento in ghisa sferoidale in conformità alla EN 45000, con carico di rottura > …… kN rivestito di vernice protettiva idrosolubile di colore nero.
Composto da:

  • Coperchio quadrato ……… mm, con superficie a rilievi antisdrucciolo munito di un foro cieco per il sollevamento a mezzo chiavi di manovra.
  • Telaio a base quadrata ……x…….. mm, altezza …… mm e luce netta …….x…….. mm, con sezione ad “U” adatta a creare un sifone con il bordo inferiore del coperchio in funzione antiodore quando riempita con un impasto di grasso e sabbia. Base maggiorata ai quattro angoli per garantire aderenza e stabilità sul pozzetto e dotata di otto fori per l’impiego di opportuni dispositivi di ancoraggio.
    La posa del telaio dovrà avvenire in conformità a quanto disposto al punto 7.16 della Norma EN 124.

  • Peso complessivo: kg …….. circa.

Tutti i componenti del dispositivo devono riportare le seguenti marcature realizzate per fusione, posizionate in modo da rimanere possibilmente visibili dopo l’installazione:

  • Norma di riferimento (UNI-EN 124 o EN 124)
  • Classe di appartenenza

  • Nome o logo del produttore

  • Luogo di fabbricazione (può essere un codice registrato presso l’organismo di certificazione qualità prodotto)

  • Marchio qualità prodotto rilasciato da organismo di certificazione indipendente

Questo prodotto deve essere corredato delle seguenti documentazioni tecniche:

  • Certificato ISO 9001 dello stabilimento di produzione con indicazione univoca del luogo di fabbricazione

  • Certificazione qualità prodotto (Marchio di qualità) di terza parte attestante la completa conformità del prodotto alla norma di riferimento (EN 124)

Su richiesta possono essere inoltre essere forniti:

  • Rapporto delle prove meccaniche (carico di prova e freccia residua) eseguite sul dispositivo conformemente a quanto disposto al punto 8 della Norma EN 124

  • Analisi chimica e prove meccaniche eseguite sulla ghisa sferoidale conformemente alla ISO 1083 o EN 1563 per la gradazione 500-7/GJS 500-7

Voce di capitolato GRIGLIA EKO

Fornitura di:

  • Griglia articolata tipo EKO ………. o equivalente, in ghisa sferoidale 500-7/GJS 500-7 a norma ISO 1083 (1987)/EN 1563 conforme alla classe ……. della norma EN 124 ed al marchio qualità prodotto, rilasciato da organismo di certificazione indipendente accreditato per la Certificazione Qualità prodotto di dispositivi di chiusura e coronamento in ghisa sferoidale in conformità alla EN 45000, con carico di rottura > ……. kN rivestita di vernice protettiva idrosolubile di colore nero.

Composta da:

  • Griglia quadrata di ….x….. mm, articolata grazie a perni solidali alla stessa con forma e disposizione degli alveoli di captazione ottimizzata per favorire il deflusso delle acque e la sicurezza del traffico ciclistico grazie ad apposite barrette rompitratta. Griglia dotata di barre elastiche che garantiscono la stabilità della griglia stessa vincolandola al telaio. Fori di drenaggio conformi al Decreto Ministeriale n. 236 per l’eliminazione della barriere architettoniche. Superficie di scarico minima di …….. cm².

  • Telaio a base quadrata ……x…… mm, altezza ….. mm e luce netta …….x…….. mm, munito di bordo periferico interno predisposto per l’alloggiamento di un sifone in polipropilene. Base maggiorata ai quattro angoli per garantire aderenza e stabilità sul pozzetto e dotata di otto fori per l’impiego di opportuni dispositivi di ancoraggio.
    La posa del telaio dovrà avvenire in conformità a quanto disposto al punto 7.16 della Norma EN 124.

  • Peso complessivo: kg …… circa.

Tutti i componenti del dispositivo devono riportare le seguenti marcature realizzate per fusione, posizionate in modo da rimanere possibilmente visibili dopo l’installazione:

  • Norma di riferimento (UNI-EN 124 o EN 124)

  • Classe di appartenenza

  • Nome o logo del produttore

  • Luogo di fabbricazione (può essere un codice registrato presso l’organismo di certificazione qualità prodotto)

  • Marchio qualità prodotto rilasciato da organismo di certificazione indipendente

Questo prodotto deve essere corredato delle seguenti documentazioni tecniche:

  • Certificato ISO 9001 dello stabilimento di produzione con indicazione univoca del luogo di fabbricazione

  • Certificazione qualità prodotto (Marchio di qualità) di terza parte attestante la completa conformità del prodotto alla norma di riferimento (EN 124)

Su richiesta possono essere inoltre essere forniti:

  • Rapporto delle prove meccaniche (carico di prova e freccia residua) eseguite sul dispositivo conformemente a quanto disposto al punto 8 della Norma EN 124

  • Analisi chimica e prove meccaniche eseguite sulla ghisa sferoidale conformemente alla ISO 1083 o EN 1563 per la gradazione 500-7/GJS 500-7